scoiattolo

Al via il progetto ‘Silvano, lo scoiattolo del Salviano’

scoiattoloAl via, nella Riserva Naturale Regionale del Monte Salviano, il progetto “Silvano, lo scoiattolo del Salviano”, una ricerca con lo scopo di fornire informazioni sullo Sciurus Vulgaris, che per l’occasione è stato scherzosamente ribattezzato “Silvano”. Per i frequentatori abituali del parco nessuna paura se dovessero incontrare tra i sentieri curiosi “studiosi di scoiattoli”! Lo studio, realizzato con un finanziamento straordinario della Regione Abruzzo, è stato ideato da Ambiente e/è Vita, soggetto gestore della Riserva, diretto e coordinato da un team di esperti dell’associazione Lexeco, di cui fanno parte Mario Cianfarani, Danilo Tersigni e Ruffino Sgammotta. Oltre al valore scientifico, questa ricerca ha un primato importante. Non esiste, infatti, in bibliografia, uno studio su questa specie… Uno di essi fu effettuato alla fine degli anni novanta in Piemonte sullo Sciurus Carolinensis, lo scoiattolo grigio, una specie importata in Italia, dal Nordamerica, nel primo dopoguerra. Lo studio prevede una “fase di campo”, con avvistamenti “diretti” degli esemplari, rilevamento delle tracce della loro presenza all’interno del comprensorio, per proseguire con un controllo invernale, un altro in primavera; la conclusione a fine estate, con la presentazione dei risultati del censimento. Il lavoro porterà alla produzione di materiale divulgativo e all’organizzazione di giornate di formazione, seminari e un’ampia attività di educazione ambientale nelle scuole e nelle strutture della Riserva Naturale. “La ricerca, che durerà un anno”, dichiara la direttrice dell’area protetta, Brunella D’Alessandro, “ha l’obiettivo di studiare la densità, la distribuzione e l’eventuale mortalità, su strada, del roditore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *