Avezzano il Parco delle Rimenbranze (castello Orsini) con tutte le sue 60 piante malate e l’intero parco nel degrado

Il 15/5/2018 come centro giuridico del cittadino abbiamo incontrato l’assessore Crescenzo Presutti  al parco dietro il Castello Orsini, con lui un agronomo del comune ed un agronomo esterno si è potutoconstatare il degrado dell’intero parco,

I 60 alberi di Celtis australis, conosciuti comunemente come bagolaro o spacca sassi  tutti attaccati da funghi, molti grandi rami caduti a terra e tanti altri minacciano di cadere, a mio avviso il parco andrebbe chiuso per una verifica accurata sia della salute delle piante e sia per verificarne la pericolosità.

Senza essere un esperto l’impressione che ho avuto è che tutte le piante sono sofferenti ,con tronchi vuoti che si sgretolano,mi auguro che la mia impressione sia smentita ,i tecnici presenti dovrebbero rimettere a breve una relazione puntuale all’assessore .

Dei 15 lampioni presenti tutti fuori uso, i cestini sono un lontano ricordo (sostituiti da bustoni neri) e le panchine meglio non parlarne, la siepe di bosso danneggiata ma in buona salute.

Ben mantenuta la fontanella.

L’assessore si è impegnato per una verifica accurata da parte dei tecnici ed in base ad essa programmare a breve il risanamento del parco e il suo arredo.

Come centro giuridico attendiamo una convocazione per valutare le eventuali relazioni tecniche che ci diranno di ciò che necessita il Parco.