cadillac ats

Cadillac ATS: meno peso, piu’ agilita’

cadillac atsFin dalle prime fasi di sviluppo gli ingegneri hanno fatto tutto il possibile per rendere la Cadillac ATS uno dei modelli più leggeri nel segmento delle compatte di lusso. Il suo peso in ordine di marcia inferiore a 1.542 kg contribuisce in modo fondamentale a garantire un’esperienza di guida che rende questa nuova berlina sportiva più efficiente.

Cofano in alluminio, supporti del motore in magnesio e pannelli di finitura delle portiere in leggera fibra naturale contribuiscono a ridurre il peso generale dell’ATS e rispecchiano l’approccio sistematico nella valutazione di ciascun grammo della vettura.

«Il peso limitato è fondamentale per l’esperienza di guida dell’ATS e la rende più agile e controllabile,» ha dichiarato Dave Masch– responsabile tecnico ATS – «L’efficienza in termini di peso consente alla vettura di rispondere con maggiore immediatezza e precisione ai comandi del guidatore riducendo i consumi di carburante.» 

Lo sforzo di raggiungere un peso efficiente è stato una forza trainante nello sviluppo dell’ATS. Tecnici e progettisti si sono attenuti agli obiettivi in termini di prestazioni e carattere di guida. La cultura del team di sviluppo è stata molto importante, dato che tutti, dai tecnici ai fornitori, hanno tenuto il peso come obiettivo primario.

La gestione del peso e dello spazio, definita topologia da ingegneri e mate-matici, è stata applicata durante la pro-gettazione della struttura dell’auto, per assicurare che questa nuova architettura si fondasse sulla presenza di masse efficienti. Un avanzato sviluppo computozionale è servito a determinare il design più efficiente, sottolineando resistenza e rigidità grazie all’impiego di materiali high-tech. Acciaio ad alta resistenza (HSS) e acciaio ultra resistente (UHSS) sono stati usati con la massima efficacia per ridurre il peso e ottimizzare la protezione in caso di incidente.

Motore e sospensioni dell’ATS sono caratterizzati da un ampio uso di alluminio, un altro materiale che offre un’eccellente mix di resistenza e leggerezza. Molti dei bracci della sospensione anteriore sono di alluminio, così come la culla della sospensione anteriore sui modelli a trazione posteriore. I propulsori con elevate quote di alluminio non sono serviti solo a minimizzare il peso totale, ma consentono di raggiungere un rapporto peso-potenza favorevole, che contribuisce alle eccellenti prestazioni della vettura.

Nonostante tutti gli interventi tesi al risparmio del peso, i tecnici hanno bilanciato con attenzione la massa dell’ATS per garantire che non venisse sacrificata la tipica eleganza Cadillac. Vetri delle portiere più sottili, per esempio, avrebbero si consentito di risparmiare qualche chilo, ma con lo svantaggio di un minore isolamento dal rumore stradale. Analogamente la culla della sospensione posteriore indipendente a cinque bracci è in acciaio, per ridurre il rumore e fungere da contrappeso a motore e trasmissione nella parte anteriore della vettura, consentendo così all’ATS di raggiungere una distribuzione del peso pari a quasi 50/50.

La Cadillac ATS 2013 sarà in vendita  in Italia nella seconda metà del 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *