concerto capo

Capodanno ‘vincente’ al Castello Orsini

concerto capoCapodanno “vincente” al Castello “Orsini – Colonna” di Avezzano, con le arie briose, romantiche e avvincenti suonate dall’Orchestra “Armelis”, diretta dal maestro e compositore Corrado Lambona nel “Concerto di Capodanno”, 16° edizione, dedicato al Maestro Antonio Stati (“Colui che della Cultura fece Musica”), che lo ha diretto per undici anni e che è prematuramente scomparso lo scorso 30 maggio. L’esibizione, presentata da Orietta Spera, che ne ha curato anche gli aspetti “tecnici” come la “confezione”, la grafica su locandine e poster, addobbi e accoglienza, ha visto la partecipazione del soprano Ilenia Lucci, dalla voce meravigliosa, già apprezzata, in altre occasioni, da “miti” della musica italiana e internazionale, come il Maestro Riccardo Muti, la quale ha ricevuto i meritati complimenti del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, subito dopo un’esibizione tenutasi in seguito al sisma subìto maggiormente dagli aquilani nel 2009. Sulla sala, gremita di spettatori, forte è stato l’impatto della poesia letta da Fabrizio Farina, giovane poeta che, dell’UNITALSI (associazione alla quale sono stati devoluti i proventi della serata) e di tutti i suoi componenti dalle “diverse abilità”, è stato degno e piacevole rappresentante. I versi, che sottolineano l’opera volontaria ed encomiabile delle “dame” e dei “barellieri” dell’Associazione, accompagnati dall’introduzione del brano “Caliel”, scritto da Corrado Lambona (sempre in occasione del recente terremoto abruzzese), per la loro intensità hanno immensamente commosso la platea dell’Orsini. Tornando all’orchestra “Armelis”, presieduta, nella parte associativa da Michele Ranalli, ieri pomeriggio 37 erano gli elementi deputati all’esecuzione d’inizio – anno, giovanissimi e diplomati al Conservatorio “Casella” dell’Aquila; avvincente l’interpretazione di sonorità molto movimentate e “trasversali”, perché gradite da chiunque, a qualsiasi età. Tra il pubblico (ricordiamo che il Comune ha dato il patrocinio all’evento), il Sindaco di Avezzano Giovanni Di Pangrazio, che si è espresso molto favorevolmente in merito al Concerto, gli Assessori alla Cultura (Eliseo Palmieri) e alle Politiche Sociali (Patrizia De Michelis), nonché alla Scuola (il dirigente scolastico Marina Novelli), che, in rappresentanza del Liceo Scientifico “Vitruvio Pollione” di Avezzano, ha tributato due targhe – ricordo: una al Sindaco, con l’evidenza degli Assessorati partecipi, per aver appoggiato fattivamente la messa in atto della manifestazione, l’altra alla moglie del compianto Maestro Antonio Stati, la Signora Rita Lozzi, che era presente in sala e che ha voluto dare un forte contributo, non soltanto morale, al bell’evento di “Buon 2013”. Oltre ai componenti dello staff del Sindaco, nelle prime file sedevano il consigliere regionale Giuseppe Di Pangrazio, il vice sindaco Fernando Boccia, l’Assessore Patrizia Petricola, che abbracciamo ancora con molto affetto; per il Comune di Luco Dei Marsi era presente il Presidente del Consiglio, Fiorenzo Ciocci, diversi sostenitori provenienti dal Comune di Trasacco e Giovanbattista Pitoni. Un ringraziamento va dato agli sponsor “maggiori” come “Immobiliare Scatena”, che ha dato grande input alla realizzazione grafica del progetto – avvenimento; a “Twins” e “I Merkanti”, che hanno anche vestito, rispettivamente, il soprano Ilenia Lucci e la presentatrice Orietta Spera; all’Oreficeria “Lucci”, sempre di Avezzano, che ha fornito, alle due signore in scena, i gioielli che indossavano. Per lo start di “Buon Anno”, il Sindaco di Avezzano ha stappato il prosecco offerto dagli amici della Cantina Cooperativa del Fucino, che si trova a Paterno (con l’occasione un GRAZIE speciale va al Presidente, Lorenzo Savina); grazie anche a Radio Monte Velino, che ha contribuito a diffondere “nell’etere” “quando come dove” “Il Concerto di Capodanno, 16° edizione”, che si è chiuso in modo esplosivo, ovvero con le barzellette, divertentissime, della nota show woman Lidia Macerola. L’Orchestra “Armelis”, insieme con il soprano Ilenia Lucci, si è anche esibita, dalle 21,00, presentata da Orietta Spera, nella palestra comunale di Collarmele. “Suo”, quindi offerto proprio dall’Orchestra, il “Concerto di Capodanno” dedicato alla cittadinanza, davvero numerosa anche in questo caso. A dirigere la prestigiosa compagine, sempre il virtuoso, eccezionale Maestro Corrado Lambona, “creatore di musica” al quale sono stati richiesti due bis e che ha ricevuto i complimenti, com’era giusto che fosse, delle Autorità. La doppia esibizione è stata davvero strepitosa. Per questo, ringraziamo tutti i ragazzi che fanno parte di “Armelis”, nessuno escluso e citiamo, su tutti e per tutti, il nome del Maestro Mario Di Legge, musicista e ideatore di diversi eventi a carattere culturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *