CNA Avezzano: Tavola Rotonda “Comune che vai fisco che trovi”

L’annuale pubblicazione dell’indagine del Centro Studi della CNA nazionale sul “total tax rate”, ovvero l’incidenza della diverse forme di tassazione nazionale, regionale, locale sul reddito d’impresa è stata al centro della Tavola Rotonda organizzata dall’Associazione territoriale di Avezzano svoltasi ieri 5 dicembre 2017. Dopo i saluti del Presidente territoriale Francesco D’Amore e l’introduzione di Claudio Carpentieri, responsabile nazionale delle Politiche fiscali della Cna si è svolto il dibattito moderato dal giornalista Antonio Monaco e al quale hanno preso parte lo stesso Carpentieri, il sindaco di Avezzano Gabriele De Angelis; il presidente dell’Ordine dei commercialisti Valerio Dell’Olio, il parlamentare Gian Mario Fragomeli, membro della Commissione Finanze della Camera dei Deputati. “E’ stato un confronto serrato e di alto spessore professionale” ha commentato il direttore della Cna di Avezzano, Pasquale Cavasinni a margine dei lavori “Nel riconoscere la validità del lavoro della CNA, gli autorevoli protagonisti del dibattito non si sono limitati a condividerne i contenuti, ma ognuno per quanto di competenza ha dichiarato la propria disponibilità ad agire: in ambito locale piuttosto che a livello parlamentare, per sostenere le proposte della CNA ritenute giuste, valide e utili per avere un fisco più equo e sostenere le PMI”. “E’ stato un confronto vero” continua Cavasinni “che ha visto il Sindaco di Avezzano proporre alla CNA incontri specifici per condividere insieme azioni amministrative atte a ridurre là dove è possibile le imposte sulle pmi; l’onorevole Fragomeli disponibile a recepire le proposte della nostra Associazione e a trasformarle in emendamenti da portare e sottoporre in commissione; il dottor Dell’Olio a studiare insieme alla CNA azioni che si trasformino in proposte per semplificare le procedure burocratiche del rapporto fra la pubblica amministrazione e gli imprenditori”. I dati elaborati dalla CNA confermano che gli imprenditori di Avezzano fino al cinque di agosto lavorano per il fisco e solo dopo questa fatidica data cominciano a produrre per le proprie aziende. Avezzano, con una pressione fiscale pari al 59% è al 55esimo posto nella graduatoria nazionale dei 135 comuni analizzati nel rapporto nel quale Trento risulta essere il comune più virtuoso e occupa, quindi, il primo posto mentre Reggio Calabria è 135esimo con le imprese tassate oltre il 70%. “Siamo certi di aver fatto una cosa molto utile per le imprese” conclude Cavasinni “perché dal confronto che è durato circa due ore ne sono scaturiti impegni reciproci da parte dei partecipanti tutti indirizzati a lavorare in sinergia per ridurre le tasse sulle imprese”. Al termine dell’iniziativa la CNA di Avezzano grazie al progetto cinquepermille Impresa sensibile attivato nel 2017 ha consegnato un contributo di beneficenza all’Associazione “Percorsi Solidali” e contemporaneamente ha sottoscritto un accordo per l’operatività 2018 con l’Associazione ALICE presieduta dal dott. Berardino Orlandi dell’Ospedale civile di Avezzano che si occupa di prevenzione ictus.

Avezzano 6 dicembre 2017                                                          UFFICIO STAMPA CNA AVEZZANO