dimicco rocco

Cna, Di Micco: Il silenzio degli indigenti

[adrotate banner="3"]

dimicco roccoRocco Giancarlo Di Micco, presidente Unione Costruzione Cna provinciale di Avezzano, non ci sta e chiarisce il suo disappunto: “Il silenzio si realizza fondamentalmente in due maniere: non facendo rumore oppure tappandosi le orecchie. Dico questo perché noi titolari di piccole e medie imprese siamo vittime del silenzio. Infatti, ancora una volta, le nostre richieste sono andate deluse da parte delle istituzioni, degli enti, delle banche e del mondo politico, che, tappandosi le orecchie, hanno fatto in modo che le soluzioni avanzate dalle nostre associazioni di categoria fossero null’altro che un tentativo vacuo e sopratutto muto”. Chiaro il riferimento alla mancanza della disapplicazione delle sanzioni previste per i ritardi nell’effettuazione degli adempimenti tributari della scadenza del 16 febbraio visto il maltempo. “Per i contribuenti domiciliati nelle zone interessate dalle recenti eccezionali precipitazioni nevose, sarebbe stato logico – attacca Di Micco -. Questa proposta, pur essendo stata avanzata da tutte le associazioni di categoria e pur essendo motivata da oggettive e valide argomentazioni, è rimasta inascoltata. Ora la riflessione nasce spontanea: se esiste una forma di dovere contributivo, esisterà per contrappasso anche una forma di diritto contributivo. Un diritto che va esercitato e rispettato come il dovere. Però se noi non rispettiamo il nostro dovere lo stato ha il potere di farcelo rispettare, ma quando è il nostro diritto a non essere rispettato ciò che ci resta è il silenzio”. Il silenzio degli indigenti, appunto.

[adrotate banner="3"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *