Cosa leggere in metro

Il problema dei pendolari, che affrontano ogni giorno lo stesso tragitto in metro, è quello di impiegare il tempo necessario al viaggio, in maniera intelligente. Un ottimo consiglio è quello di leggere un buon libro, che, però, deve avere caratteristiche adeguate alla situazione. Per questo servono dei libri brevi e caustici. Ottimi sono libri di poesie, come ‘Vite pulviscolari’, di Maurizio Cucchi, ‘Il senso della lotta’, di Michel Houllebecq, ‘Epigrammi’, di Marziale. Ideali sono anche volumi concisi come ‘Diario notturno’, di Ennio Flaiano e ‘Delitti esemplari’, di Max Aub.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *