Dal Centro Giuridico del Cittadino: Pensioni quota cento, quello che ho capito o credo di aver capito

Dal Presidente del Centro Giuridico del Cittadino, Augusto Di Bastiano, riceviamo e pubblichiamo:

Attenzione: si tratta di termini d’ipotesi e dibattito politico non di certezze.

La Quota 100 è stata proposta per la prima volta dal Presidente della Commissione Lavoro della Camera Cesare Damiano nel 2015. Dopo alcuni mesi di accantonamento in favore della nuova riforma pensioni e dell’Ape, la Quota 100 è tornata sulla scena negli ultimi mesi come una delle possibilità più interessanti per tutti i lavoratori che hanno maturato molti anni di contributi prima dell’età pensionabile.https://www.pensionioggi.it/dizionario/quota-100,

Il Progetto studiato nel 2015 dall’ex Ministro del Lavoro, Cesare Damiano, è stato rilanciato dal Governo Lega-M5S.  Prevede il sostanziale ripristino della pensione di anzianità.

La Riforma Pensioni annunciata dal Governo Conte sarà fatta in due tranche:

  La quota 100 nella prossima Legge di Bilancio nel 2018 per allargare da subito la platea dei pensionati, (cento la somma degli anni di età + i contributi versati.)

La platea potenziale è di 982mila lavoratori fra i 60 e i 64 anni risultanti dai casellari INPS, che quindi potrebbero utilizzarla nei prossimi quattro anni.

 Potrebbero essere previsti dei paletti riguardo all’età minima di uscita e a un minimo di anni di contribuzione,infatti non e ancora chiaro se verrà fissata un’età minima di uscita, molto probabilmente a 64 anni con almeno 36 di contributi, fra questi ultimi potrebbero esserci al massimo due anni di figurativi (quelli non legati a periodi di effettivo lavoro), tranne maternità e servizio militare che verrebbero comunque riconosciuti.

La quota 100 potrebbe confluire nella Legge di Bilancio2019 e quindi entrare in vigore nel 2020.

Le risorse sono  l’ostacolo principale parte di esse potrebbero arrivare dallo stop all’APe Social, che è sperimentale e destinata a concludersi entro il prossimo dicembre.2019

La pensione anticipata a 41 anni di contributi nei prossimi anni,ma quel punto, saranno 41 anni e cinque mesi, visto che nel 2019 scatta l’adeguamento di cinque mesi alle aspettative di vita,tenendo  sempre conto dei lavoratori impegnati in mansioni usuranti.

Fonti e alcune frasi prese da:

https://www.pmi.it/economia/mercati/272433/quota-100-in-legge-di-bilancio-lipotesi.html

http://www.today.it/economia/pensioni-quota-100-64-anni.html

http://www.today.it/economia/pensioni-ultime-notizie-cosa-cambia-governo-m5s-lega.html

https://www.corriere.it/economia/leconomia/cards/pensioni-casa-prima-quota-100-si-ma-l-assegno-sara-piu-magro-l-economia-oggi/piu-tempo-cambio-meno-soldi_principale.shtml

https://www.corriere.it/economia/18_gennaio_08/che-succede-se-si-cancella-fornero-pensione-prima-ma-si-apre-buco-350-miliardi-euro-a1ef0d52-f459-11e7-8933-313bcfe78b3e.shtml

http://www.ilpuntopensionielavoro.it/site/home/il-punto-di-vista/cancellare-la-legge-fornero-ma-e-possibile-.html

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2018-06-21/verso-superamento-fornero-da-gennaio-pensione-quota-100-piu-avanti-41-anni-214145.shtml?uuid=AEdIiGAF

http://www.di-elle.it/leggi-voce-menu/189-l-92-12-legge-fornero