nave giglio

Disastro Concordia, Schettino rischia 15 anni

nave giglioL’impianto accusatorio della Procura resta immutato anche dopo l’udienza preliminare di convalida del fermo del comandante Francesco Schettino, comandante della Costa Concordia, accusato di omicidio plurimo colposo, naufragio e abbandono di nave.

“C’è un segreto istruttorio che dobbiamo rispettare – ha spiegato dichiarato il procuratore capo della Repubblica di Grosseto, Francesco Verusio -. La Procura della Repubblica ha chiesto la misura cautelare nei confronti dell’imputato e il gip si è riservato di decidere. Francesco Schettino ha confermato che era al comando della nave al momento dell’urto“. Ora Schettino rischia fino a 15 anni di carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *