bambini-antibiotici

I bambini italiani assumono troppi antibiotici

bambini-antibioticiL’istituto Mario Negri di Milano, diretto da Silvio Garattini ha effettuato una ricerca sull’utilizzo dei farmaci antibiotici somministrati ai bambini italiani. Dallo studio risulta che il 52% dei piccoli assume antibiotici almeno una volta l’anno. Campania, Puglia e Sicilia determinano il 60% dell’eccesso di consumo nel nostro Paese. Oltre ad essere uno sperpero di risorse, calcolato in 400 milioni di euro, si registra una ‘antibiotico-resistenza’ altissima. Molti hanno la cattiva abitudine di sospendere la terapia appena ci si sente meglio, ma questo metodo aiuta i batteri, ancora presenti nell’organismo, a sviluppare strategie per resistere agli antibiotici. L’italia è una tra le prime nazioni in Europa per auto resistenza all’antibiotico, dato l’alto quantitativo utilizzato durante l’anno. Agiscono, invece, bene, i genitori inglesi. Infatti, solo il 14% dei piccoli assume medicinali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *