Il Lavoro e la cultura d’impresa -Il decreto dignità affronta la tematica?

Riceviamo e pubblichiamo dal Centro  Giuridico del Cittadino:

  di Irene Tinagli

 leggi articolo completo

/UserFiles/File/Il%20Lvoro%20e%20la%20cultura%20d’impresa%20_Irene%20Tinagli(1).pdf

L’articolo fa un’analisi puntuale su ” il lavoro e la cultura d’impresa”problematica rimessa all’attenzione  dell’agenda politica Nazionale con il Decreto Dignità che evoca in molti cittadini la senzazione di non essere trattati con rispetto e questo è un dato di fatto e non può essere ignorato.

Ma cosa si intende esattamente con questo termine?


La ricerca Eurisko
 del 2006 ci dice che per la maggior parte degli imprenditori significa creatività, innovazione e responsabilità, capacità di integrarsi in modo consapevole nel sistema economico-sociale, capacità di farsi carico di obiettivi altri oltre al profitto;

 per la maggior parte della società civile, invece, cultura d’impresa ha soprattutto un rapporto con l’onestà, la trasparenza, la responsabilità.

Le risorse che fanno crescere questa cultura sono le persone, la ricerca e l’innovazione (per gli imprenditori), la passione e le motivazioni per la maggior parte dei cittadini.

In Italia, secondo gli intervistati, la politica non aiuta, anzi frena la cultura d’impresa. Le ragioni? L’incapacità delle istituzioni di favorire le riforme, una certa diffusione dell’illegalità nell’attività economica, la paura del cambiamento, l’insufficienza delle infrastrutture.

DECRETO D’IGNITA’

http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2018/07/13/18G001