Inaugurata la nuova fontana di piazza Risorgimento: un fiore all’occhiello per la città!

Una piazza Risorgimento che non si vedeva così stracolma di persone da molti anni, quella che stasera ha salutato l’inaugurazione della nuova fontana. Al cospetto di numerose autorità militari, civili e religiose, della vice presidente della Camera On. Mara Carfagna, del Vescovo Pietro Santoro, dei parlamentari Nazario Pagano e Antonio Martino, dei consiglieri regionali Emilio Iampieri e Gianluca Ranieri, di moltissimi sindaci e amministratori della Marsica e soprattutto di tantissimi cittadini, prima del concerto del Chimera Ensemble che ha allietato l’evento, diretto dal M° Emilia Di Pasquale, ha preso la parola il sindaco Gabriele De Angelis, che ha iniziato il suo breve intervento leggendo una delibera di Giunta del 1953, firmata dal sindaco On. Angelo Tirabassi, con cui si affidava l’incarico di progettazione della fontana, un’opera che poi rimase incompiuta. “In politica il tempo è nemico degli amministratori”, ha detto il sindaco “e anche idee bellissime, come quella dell’allora sindaco Tirabassi, possono arenarsi per problemi di natura diversa”. Determinazione e velocità, la ricetta di De Angelis, che ha sottolineato come “l’inaugurazione della fontana cambia il volto della città dopo 64 anni, un cambiamento di cui si avvertiva il bisogno per ripartire e dare una speranza di rinnovamento, un’opera che non cancella il ricordo passato ma ci proietta verso il futuro. Si tratta – ha spiegato il sindaco – del primo intervento di riqualificazione del centro, cui seguirà l’inaugurazione di piazza Torlonia e, non appena il bando sarà chiuso, nel novembre 2018, si procederà speditamente alla cantierizzazione di piazza del Mercato, per poi dedicarsi alla frazioni e alle periferie, non meno importanti nel cronoprogramma dell’amministrazione. Nel frattempo – ha ricordato De Angelis – ci siamo attivati per riprendere il possesso del Comune nuovo, altra incompiuta da portare a completamento in un quartire, Avezzano Nord, in cuii vivono quasi 15mila persone. Un ringraziamento sentito il primo cittadino lo ha rivolto alla squadra di cui è solo “il direttore d’orchestra”: agli assessori e ai consiglieri, per il coraggio dimostrato, “perché per amministrare occorre anche il coraggio di rischiare, se si vogliono realizzare progetti ambiziosi”. Altro ringraziamento il sindaco lo ha dedicato alla Fondazione Carispaq, alla presenza del presidente Marco Fanfani e dei consiglieri d’amministrazione, che ha già ristrutturato la ex scuola Montessori, per il finanziamento che ha reso possibile anche questa importante riqualificazione. Molto applaudita anche la vice presidente della Camera, On. Mara Carfagna, che ha ricordato come poco più di un anno fa, in questa piazza, il sindaco avesse assunto pubblicamente l’impegno a riqualificare il centro. Un impegno mantenuto in tempi record, “motivo di orgoglio per chi, come me – ha scandito l’On. Carfagna – ha creduto e sostenuto il progetto e le idee di Gabriele De Angelis”. Dopo il concerto, molto apprezzato, il progettista arch. ing. Giancarlo Cardone, ha fornito ai presenti alcuni dettagli tecnici della realizzazione, e poi si è passati al simbolico taglio del nastro e all’accensione delle luci della fontana, momento che ha creato forte emozione tra i presenti.