La CNA insieme all’Agenzia delle entrate illustra agli imprenditori gli strumenti per emettere, trasmettere e conservare le E – fatture.

Com’è noto dal 2019 i titolari di Patita Iva dovranno emettere esclusivamente fatture elettroniche sia nei rapporti commerciali verso altri soggetti titolari di partita Iva sia nei confronti dei consumatori finali. E’ quanto prevede la legge di bilancio 2018, secondo cui la fatturazione elettronica, oggi obbligatoria solo per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi verso la PA, diventerà obbligatoria anche nei rapporti commerciali che intercorrono tra soggetti residenti, stabiliti o identificati nel territorio italiano (cfr art. 1 comma 909, Legge 205/2017). La CNA ha affrontato questo passaggio epocale dalla fattura analogica (cartacea) ella E-Fattura digitale da tempo. Già nel mese di febbraio 2018 è stato costruito un pull di esperti CNA (Commissione degli esperti CNA) preordinato ad affrontare insieme all’Agenzia delle Entrate, nell’abito del “Forum sulla fatturazione elettronica”, i problemi che derivano dall’introduzione della fatturazione elettronica ed individuare soluzioni ottimali per le imprese. In questi mesi si sono tenute tre riunioni della Commissione esperti CNA, tutte in videocoferenza (6 marzo, 4 aprile e 29 maggio 2018); sessioni di lavoro aperte a tutte le sedi della CNA territoriali, al fine di costruire la massima condivisione dei problemi e delle soluzioni trovate con chi è deputato ad assistere le imprese in questo importante passaggio. E’ arrivato il momento di coinvolgere direttamente le imprese per illustrare in modo semplice e diretto tutte le possibilità che avranno a partire dal 1° gennaio 2019 per gestire tutto il processo della fatturazione elettronica:
• direttamente;
• attraverso il proprio intermediario
A tal fine è stata organizzata una …
Videoconferenza
“Tutti i mezzi delle imprese per gestire il processo di fatturazione elettronica”
17 ottobre 2018 (ore 17.30)

La videoconferenza prevede il diretto coinvolgimento dell’Agenzia delle Entrate e sarà orientata agli imprenditori. Pertanto tutte le sedi territoriali della CNA che lo riterranno opportuno possono chiedere il collegamento alla videoconferenza per seguire i lavori al fine di invitare presso la propria sede tutti gli imprenditori interessati del proprio ambito territoriale. Considerando l’auspicata ampia adesione delle sedi territoriali all’iniziativa e l’altrettanta ampia partecipazione delle imprese, appare opportuno che le risposte ai dubbi sollevati dagli imprenditori siano gestite in via autonoma da ogni singola sede in una sessione di lavoro a margine della videoconferenza. A tal fine si dovrà inviare una Mail al seguente indirizzo: polfis@cna.it entro il 17 settembre 2018, per avere poi il tempo per ribaltare l’invito a tutte le imprese interessate nonché per ricevere la convocazione per la Videoconferenza.
E’ importante riportare nella Mail le seguenti informazioni:
1. nome e cognome della persona della CNA-locale incaricata dell’organizzazione della videoconferenza;
2. numero telefonico per le eventuali informazioni;
3. indirizzo MAIL di riferimento.
Per motivi organizzativi le Mail dovranno riportare il seguente oggetto: “Videoconferenza 17 ottobre 2018”.