L’Italia sceglie l’omeopatia

[adrotate banner="3"]

Nel 2010 11 milioni di persone si sono affidate alle cure omeopatiche. L’associazione medica italiana di omotossicologia ha registrato un aumento del 18,5% e un aumento, di fatturato annuo, del 4%. le aziende omeopatiche in Italia sono 30, e, nonostante la crisi, hanno un ricavo di 300 milioni di euro.

Secondo studi effettuati dalla Aiot, l’omeopatia ha maggior presa sul sesso femminile che sul sesso maschile. Le donne hanno mostrato più curiosità nel mondo omeopatico e medico, dato dall’aumento delle iscrizioni agli Albi, medici e odontoiatrici, da parte del gentil sesso. Il 37%, ovvero 147mila donne hanno scelto la carriera medica e una su dieci è dirigente medico di una struttura complessa.

Il sesso maschile non si affida molto ai rimedi omeopatici, ma sono più longevi delle donne. Sono i toscani i primi in classifica, con un’aspettativa di vita di 79,6 anni. Nella regione Toscana l’aspettativa di vita, negli ultimi 15 anni, è cresciuta moltissimo, passando dal 75,7 del 195 al 79,6 del 2011.

[adrotate banner="3"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *