Luco Canistro vicino all’impresa ad Ancona

Il Luco Canistro ha rischiato seriamente di centrare l’impresa. La trasferta di Ancona, nel celebre stadio del Conero, sembrava alla vigilia una tappa proibitiva per gli uomini di Torti. Ma poi a parlare è il campo, e sul rettangolo verde si è vista una squadra che non aveva nulla da invidiare ai suoi più celebrati avversari. La sconfitta di misura subita dai marsicani è stata l’ennesima prova di un campionato molto aperto. Solo il Teramo dell’ex tecnico Vdg Cappellacci, arrivato nel frattempo alla decima vittoria su dodici giornate, sembra di un altro pianeta. In coda il Real Rimini sembra già spacciato, ma nel mezzo è gran bagarre. Il L. Canistro al momento occupa la quartultima posizione con 10 punti, ma la zona play-off, che precisiamo non è un obiettivo della squadra marsicana, dista “solo” 11 punti. Quindi grande mischia e grande equilibrio. L’unica cosa che manca agli uomini di Torti per il salto di qualità è la costanza di risultati, condita magari da una maggior freddezza sotto porta, ancora troppo poco quello fatto in fase offensiva dalla squadra. Solo nove gol in dodici gare sono un bottino misero.

Davide Proietti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *