Parcometro obsoleti, l’assessore Mazzocchi convoca una riunione per intervenire: “La sosta auto deve essere un servizio ai cittadini e non una tassa da pagare”

La sosta della auto come un servizio e non come una tassa da pagare. È lo spirito con cui l’assessore alla Politiche del bilancio del Comune di Avezzano, Felicia Mazzocchi, ha convocato una riunione operativa per stabilire tempi e modi per l’ottimizzazione del servizio dei parcometri.

«I parcometri che al momento si trovano in città sono obsoleti e non più funzionali e sempre più spesso riceviamo lamentele dai cittadini», il commento dell’assessore Mazzocchi, «si tratta di decidere se fare una sostituzione dei rilevatori oppure se procedere con un aggiornamento tecnico. Il tutto guardando alle grandi città italiane che già sono servite da moderni sistemi che agevolano il cittadino soprattutto con pagamenti veloci, prevedendo ad esempio l’uso delle carte di credito e che contemplano periodi di sosta gratuita. L’intenzione è quella favorire il giusto incontro tra le esigenze degli automobilisti, dei commercianti e dell’amministrazione pubblica. Il tutto per creare ordine e disciplina per i parcheggiatori, valorizzando le aree fruite anche dai pedoni».

«La polizia locale», conclude l’assessore, «avrà ora il compito di aggiornare le aree in base alle attuali necessità della città, essendo cambiate, da quando sono stati installati gli apparecchi, le destinazioni di alcune strutture e la distribuzione dei servizi pubblici».