Parte il Festival della comunicazione Controsenso, tre giorni di dibattiti e seminari su giornalismo e new media

Parte oggi ufficialmente il Festival della comunicazione Controsenso. Sarà la sala del Principe di palazzo Torlonia ad accogliere questo pomeriggio la carovana di Controsenso che, attraverso un programma itinerante, porterà al centro dell’attenzione il giornalismo, la comunicazione, i new media, le inchieste, ma anche temi di attualità come la privacy, il bullismo, lo sviluppo del turismo e le problematiche nelle carceri. A presentare il festival e a illustrare il programma saranno gli ideatori dell’iniziativa, Pietro Guida, Gianluca Rubeo ed Eleonora Berardinetti, che ripercorreranno insieme le tappe della manifestazione giunta quest’anno alla sesta edizione e spiegheranno il leit motiv della tre giorni. Alla presentazione parteciperà anche il sindaco di Avezzano, Gabriele De Angelis, che dopo un saluto ai presenti e taglierà simbolicamente il nastro del festival. Subito dopo si entrerà nel vivo con il primo seminario della kermesse che sarà dedicato alla tragedia del resort di Rigopiano che ha tenuto per giorni non solo l’Abruzzo, ma l’Italia intera con il fiato sospeso. A raccontare cosa è accaduto tra quelle montagne invase dalla neve saranno i coniugi Adriana e Giampiero Parete. Insieme con i loro figli Gianfilippo (8 anni) e Ludovica (6) erano ospiti all’hotel Rigopiano il giorno in cui una valanga si staccò dalla montagna e travolse l’edificio uccidendo 29 delle 40 persone presenti. A Controsenso spiegheranno cosa hanno provato in quei momenti e in che modo quell’episodio – raccontato nel libro “Il peso della neve, storia della nostra famiglia sotto la valanga di Rigopiano” edito da Mondadori – ha cambiato per sempre la loro vita. Giovedì ci si sposterà poi a Tagliacozzo per la seconda giornata del Festival della comunicazione. Due i grandi filoni tematici che verranno affrontati: “Le nuove strade della comunicazione” e “Vivere comunicando tra media e social”. Sarà l’occasione giusta per i giornalisti, ma anche per i giovani, gli studenti, i docenti, gli amministratori e i tanti che ogni anno affollano le sale di palazzo Ducale, per affrontare alcuni temi chiave del mondo della comunicazione insieme a professionisti del settore, esperti e nuove figure nate con l’avvento dei new media. Nelle ex carceri e nella sala del caminetto di palazzo Ducale dalle 9.30 alle 13.30 e poi dalle 14.45 alle 18.30 si terranno i 20 seminari in programma con ben 70 relatori. A dare il benvenuto ai presenti sarà il primo cittadino, Vincenzo Giovagnorio. L’ingresso è gratuito, per i giornalisti che parteciperanno l’ordine dei giornalisti d’Abruzzo ha previsto il riconoscimento di 12 crediti deontologici. Venerdì poi grande chiusura con la premiazione del concorso letterario “Le frontiere della scrittura” che ha visto la partecipazione di scrittori da tutta la regione. La premiazione, alla quale prenderà parte il sindaco di Sante Marie, Lorenzo Berardinetti, si terrà alle 17.30 nel borgo della lettura.