Riqualificazione urbana di piazzale Kennedy, firmata la convenzione con la Tua

Buone notizie per i viaggiatori e per i pendolari della città, è in arrivo la riqualificazione urbana di piazzale Kennedy e delle aree adiacenti. Con una nuova viabilità che disciplinerà il passaggio delle auto, dei pedoni, delle bici e dei mezzi di trasporto, con degli spazi in cui intrattenersi per l’attesa sicuri e comodi, con una nuova biglietteria, cui si aggiungeranno interventi di privati in spazi vicini, che prevedono la realizzazione di una palazzina che sarà adibita ad area commerciale e un’altra che ospiterà uffici e abitazioni.

È stata firmata la convenzione tra la Tua e il Comune di Avezzano, che permetterà alla società di trasporti abruzzese di poter utilizzare 550mila euro degli investimenti del Masterplan Abruzzo (Delibera Cipe n.26/2016 Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020).

La convenzione, che ha avuto l’ok del consiglio comunale, in particolare, prevede la realizzazione di una nuova copertura delle aree sosta del terminal e di uno spazio sosta pedoni attrezzato, insieme a una generale rifunzionalizzazione dell’edificio che attualmente ospita la biglietteria e dei servizi. Nell’intervento è prevista anche la realizzazione di un nuovo edificio ad uso biglietteria, con relativa sala d’attesa nel piazzale di via delle Olimpiadi.

All’interno dell’area è prevista poi una razionalizzazione della viabilità, che tenga conto anche del passaggio di una pista ciclabile.

«Finalmente avremo la concreta possibilità di restituire decoro urbano e una viabilità più sicura per chi frequenta quotidianamente le aree attraversate dal trasporto sia pubblico che privato», il commento dell’assessore all’Urbanistica, Chiara Colucci, «l’amministrazione è stata sollecitata spesso sulla sicurezza di Piazzale Kennedy. Si interverrà non solo sulle biglietterie e sulle pensiline ma anche su una mobilità più sostenibile, che preveda l’utilizzo di bici, su un tratto di pista ciclabile. Ad aggiungersi al progetto, ci sarà l’intervento in aree adiacenti, da parte di privati, che renderà l’intera zona più fruibile da parte non solo dei viaggiatori ma anche di tutti gli altri cittadini».

Nell’immagine l’architetto Mauro Mariani, del Settore Urbanistica