Un altro successo per la Granfondo dei Marsi, l’assessore Salvatore: “La Cycling team porta in alto il nome della nostra città”

“La Granfondo La Via dei Marsi si è rivelata di nuovo un successo. Un evento ben organizzato, che porta il nome di Avezzano e del nostro sport cittadino in tutta Italia I miei complimenti agli organizzatori”. È il commento dell’assessore allo Sport, Angela Salvatore, alla manifestazione sportiva di mountain bike.

Pedalare in mountain bike nel Parco Regionale del Velino-Sirente e tra gli scavi archeologici del sito di Alba Fucens è stato ancora un successo con la Granfondo Mtb La Via dei Marsi-Memorial Tiziano Masci entrare a pieno titolo nel panorama delle più importanti competizioni di ciclismo off-road del Centro Italia.

Oltre le aspettative il numero di partecipanti che ha superato abbondantemente quota 400 mandando in archivio una bella giornata per gli organizzatori dell’Avezzano Cycling Team e dei bikers laziali, campani, abruzzesi e molisani aderenti ai circuiti Abruzzo Mtb Cup, Sulle Orme dei Sanniti, Dys-Trophy Tour e Race Cup Centro Italia Mtb Tanti apprezzamenti anche verso l’ottima organizzazione logistica del Centro Merci della Marsica, sede della Croce Rossa Italiana che ha spalancato le proprie porte all’ennesima invasione dei bikers che hanno potuto usufruire di enormi spazi per i parcheggi e di un ottimo pasta party finale alla presenza di Mauro Marrone (presidente del comitato regionale FCI Abruzzo), Paolo Festa (vice presidente del comitato regionale FCI Abruzzo), Stefano Pezzola (consigliere regionale FCI Abruzzo) e i familiari più stretti di Tiziano Masci per il quale è stato osservato un minuto di raccoglimento prima della partenza ed anche in memoria di Marco Di Donato, biker molto vicino all’Avezzano Cycling Team venuto a mancare tristemente due mesi fa. La granfondo di 46 chilometri ha avuto gli interpreti principali in Marco Ciccanti (Bike Pro First Car Mtb), Alessandro Valente (Bike Pro First Car Mtb), Luigi Ferritto (Team Giannini Evolution Bikes) e Giovanni Pensiero (HGV Cicli Conte Fans Bike).

Tra incidenti di percorso e meccanici, a rimanere da solo al comando e indenne da ogni imprevisto negli ultimi 20 chilometri è stato Ciccanti che si è regalato la seconda vittoria consecutiva in questa corsa mettendosi alle spalle il compagno di squadra Valente, podio completato da Pensiero. A comporre il podio femminile Karin Sorgi (Asd Briganti d’Abruzzo), Chiara Ciuffini (Cicli Taddei) e Letizia Giardinelli (Team Naturabruzzo). Degna di nota la presenza del biker Tony Biondi promotore della campagna di solidarietà del Dys Tour Trophy verso il piccolo figlio Denis (che combatte contro la distrofia muscolare di Duchenne e Becker patologia genetica rara che si manifesta nell’infanzia) nonché la mascotte della granfondo con vincitore assoluto Ciccanti ha “donato” in regalo il numero di gara “1” come segno di vicinanza e di affetto verso il piccolo Denis.