UN’INIZIATIVA NELLA FESTA DEL 1 OTTOBRE: IL “GIROTONDO” DI NONNO LIBERO.

Oggi primo ottobre, nella sala Nassiriya del Senato, alla presenza di un folto pubblico, è stato illustrato un progetto ricco e articolato, sponsorizzato dalla Fondazione Senior Italia per la prevenzione oncologica nelle persone di età superiore ai 65 anni in vista della Festa dei Nonni di domani, introdotta da una legge del 2005. Alla presenza del dott. Sileri, presidente della Commissione Sanità e oncologo chirurgo e del dott. Messina, presidente della Fondazione Senior si è parlato di una serie di progetti atti a migliorare la vita dei nonni ma più in generale degli under 65 insieme a Lino Banfi, testimonial della festa. I nonni sono oltre 12 milioni, essi rappresentano una grande risorsa dal punto di vista economico e sociale in quanto una elevata percentuale di loro si occupa dei nipoti; il fenomeno in sé è positivo però, se lo analizziamo più approfonditamente, esso rivela una realtà in cui le famiglie si debbono appoggiare a quelle di origine per accudire i figli in tempi di difficoltà economiche e di scarsi investimenti nel settore dei servizi sociali e della famiglia. Ogni anno Senior Italia sostiene una campagna dedicata ai nonni con varie iniziative per evidenziare il valore che gli anziani rappresentano per la nostra società, esprimendo anche la nostra gratitudine attraverso un contributo per il miglioramento della loro vita; quest’anno la festa si concretizza a piazza del Popolo a Roma con la presenza di 1000 nonni e nipoti, coinvolti in un grande e allegro girotondo, al quale parteciperà il nonno più famoso d’Italia: nonno Libero, assurto a simbolo di un’intera categoria di persone. Il mondo della scuola non si lascia sfuggire questa grande occasione di civiltà, lanciando il progetto “Scuola amica dei nonni” al fine di permettere ai più piccoli di imparare dalle esperienze e dalla sapienza dei nonni; si vuole creare in questo modo un ponte tra le generazioni con lo scopo di mettere in risalto la figura dei nonni che diventano determinanti nell’educazione dei bambini. Anche Mars Italia, azienda nota principalmente per le famose barrette ma leader anche del settore petcare, in collaborazione con la Fondazione Senior, ha promosso un’attività di informazione e di sensibilizzazione. Ha infatti condotto una ricerca sulle relazioni tra gli anziani e gli animali domestici che, con la loro presenza, creano un’influenza positiva a livello psicofisico sugli anziani. Partecipa a questa iniziative anche la Società scientifica degli oncologi italiani, AIOM, presentando un progetto per far si che vengano prese in seria considerazione la prevenzione spesso ingommata o sottovalutata dalle persone anziane. Eccesso di peso, sedentarietà, fumo sono molto diffusi tra gli over 65, aumentando così il rischio di sviluppare una neoplasia. Il progetto coinvolgerà gli anziani dei centri sociali con programmi di prevenzione oncologica, di educazione alimentare con corsi di cucina, ed infine si diffonderà anche la cultura dell’attività fisica sia con lezioni di ballo che con l’occuparsi di animali domestici per una vita più sana, longeva e anche divertente.