AIELLI SI TINGE DEI COLORI DELL’ARCOBALENO

Non solo stelle nel piccolo borgo abruzzese, ma tante forme geometriche che richiamano la Contemporary Art e i colori più caldi e sgargianti del sud America. Ecco la nuova veste di Aielli sotto il pennello di Okuda

La risposta marsicana alle tinte peruviane arriva da Aielli (AQ), il celebre paese del muro di Fontamara, tanto amato dal cittadino onorario Michele Placido che, da quando Lizzani vi girò alcune scene dell’omonimo film, ovvero dal 1978, ne apprezza ogni angolo e ogni bellezza.

Il piccolo borgo, ormai conosciuto anche oltre confine per le innovative e straordinarie iniziative di un’amministrazione giovane ed efficiente, e con il nobile intento di valorizzare e promuovere questo angolo di paradiso marsicano, si tinge delle nuances più belle grazie al lavoro di Okuda San Miguel, il pittore e scultore spagnolo noto per il suo stile geometrico e colorato.

L’arco in prossimità di Piazza Regina Margherita

I lavori su Piazza Regina Margherita saranno terminati in giornata, e da domani Aielli avrà un altro scorcio magnifico da ammirare. Oltre al famoso muro di Alleg, sul quale è possibile leggere, parola dopo parola, tutto il romanzo più celebre dello scrittore Ignazio Silone, nel grazioso borgo abruzzese sarà possibile visitare l’Osservatorio astronomico e il dipinto dell’artista avezzanese Alberto Cicerone, “L’albero cosmico” situato proprio sotto la caratteristica Torre delle Stelle. Allo stesso artista appartiene anche il progetto, in via di realizzazione, della riqualificazione della pavimentazione e degli arredi urbani voluti dal primo cittadino Enzo Di Natale, che prevede un’opera mosaico su strada che ritrarrà il più grande albero della vita mai realizzato al mondo.

Intanto, sull’antico sperone da cui si vede tutta la piana del Fucino, fervono i preparativi per la nuova edizione di Borgo Universo che partirà il 1 agosto. Attesi, quest’anno, centinaia di turisti.

La Torre delle Stelle con il muro di Fontamara