De Angelis deluso da Fraccaro per la risposta sul Tribunale

De Angelis, deluso dalla risposta del ministro Fraccaro (M5S) all’interrogazione del senatore Marsilio sul tribunale, chiede alla Regione di scoprire le carte e al Governo di rispettare gli impegni presi nel Contratto di Governo

“La risposta data dal ministro per i Rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro (M5S) all’interrogazione posta ieri durante il “question time” dal senatore Marco Marsilio sulla riapertura dei tribunali soppressi (perché di questo si tratta), oltre che insoddisfacente e allarmante nel merito, è stata sconcertante per la sufficienza con cui un argomento così delicato è stato liquidato, in spregio a quanto affermato al riguardo nel Contratto di Governo.
I cosiddetti “uffici di prossimità” non rappresentano neanche lontanamente quei presidi di legalità di cui il nostro territorio ha bisogno.
Nel ringraziare per la tempestività dell’intervento il senatore Marsilio, al quale solo pochi giorni fa avevamo posto tale questione, durante un incontro avuto nei giorni scorsi, confermiamo la nostra determinazione a risolvere nel più breve tempo possibile la “vertenza” dei tribunali abruzzesi. A questo punto diventa quanto mai urgente che vengano rese pubbliche le risultanze dei lavori portati avanti dalla Commissione Regionale presieduta dal presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio, che ha avocato a sé la materia. Speriamo, pertanto, che la relazione finale della Commissione venga ufficializzata al più presto, così da poter far sentire la nostra voce nei confronti del Governo. Con la disponibilità, già ampiamente manifestata, da parte di tutti i Comuni della Marsica, con quella, auspicata, della Regione Abruzzo e con la collaborazione fattiva di quanti più parlamentari possibili, dobbiamo cogliere l’obiettivo della riapertura dei tribunali abruzzesi prima che sia troppo tardi e, se non troveremo ascolto prima, sarà questa la priorità delle proposte che presenteremo per le prossime elezioni regionali”.