Elezioni 2019. Tutti gli sconti e le agevolazioni per i fuorisede al voto

Il prossimo 26 maggio i cittadini italiani sono chiamati alle urne per scegliere i propri rappresentanti europarlamentari, rinnovare le amministrazioni comunali in 3800 comuni italiani ed eleggere presidente e consiglio regionale in Piemonte. Per i fuorisede che devono recarsi a votare nella città di residenza, saranno attive diverse agevolazioni tariffarie per  viaggiare in aereo, pullman, treno e nave. Scopriamo quali:

Trenitalia ha messo a disposizione l’opzione Viaggi degli elettori per i viaggi nazionali e Italian Elector  per i viaggi internazionali, con sconti fino al 70% per chi torna a casa a votare e viaggia dal 17 maggio con rientro il 5 giugno.

Chi si sposta con Italo e TreNord usufruisce di uno sconto del 60% e può viaggiare sempre dal 17 maggio, con rientro il 5 giugno.

Per chi preferisce muoversi in aereo, Alitalia ha attivato uno sconto di 40 euro per il biglietto di andata e ritorno (qui tutte le informazioni).

Chi viaggia via mare, invece, può usufruire dello sconto del 60% sulle tariffe, attivato da Tirrenia e Caronte per la Sicilia.

Previsto inoltre il pedaggio gratuito sulle autostrade per chi si sposta in auto dall’estero verso l’Italia in andata e ritorno.

Unico vincolo per viaggiare con le tariffe agevolate è quello di esibire una dichiarazione sostitutiva o direttamente la tessera elettorale che, al ritorno, dovrà essere necessariamente timbrata per attestare il voto.