Exercise2019, primo incontro informativo con gli insegnanti

Migliorare la consapevolezza sui rischi, arrivare a informare capillarmente i cittadini su come proteggersi in caso di una calamità naturale, gestire l’emergenza come una comunità forte e resiliente.

 

Sono gli obiettivi cui punta l’amministrazione comunale di Avezzano che ha chiamato a raccolta, per un primo incontro formativo, gli insegnanti delle scuole primarie e medie della città, in vista dell’esercitazione che si terrà domenica 13 gennaio 2019.

 

Saranno distribuite a breve, negli istituti scolatici, le brochure realizzate all’interno del progetto che stanno portando avanti i discenti del Master di II livello O.D.E.M (Prevention and Emergency Management), attivato nell’Università degli Studi dell’Aquila, ideato e promosso dal centro studi Edimas (Emergency and Disaster Management Studies), impegnati nel tirocinio all’interno degli uffici del Comune di Avezzano. I depliant, realizzati a seconda dell’età degli studenti, illustreranno quali sono le aree di attesa che coprono tutta la città con le frazioni e forniranno indicazioni su come ripararsi all’interno delle abitazioni o all’esterno.

 

Il 13 gennaio sarà il giorno in cui verrà simulata la gestione dell’emergenza e il Comune oltre che a testare il piano di emergenza già esistente e su cui si sta lavorando per l’ottimizzazione, testerà anche una comunicazione immediata e continuativa con i cittadini, attraverso una radiolina che sarà distribuita quanto prima alle famiglie. Il canale di frequenza cui si chiederà di sintonizzarsi è quello di Radio Monte Velino. Tutto questo in previsione di quello che può accadere quando si è di fronte a una vera emergenza, in cui quasi sempre saltano le linee telefoniche e dei dati.

 

Al momento, in vista dell’esercitazione di gennaio, è a lavoro una segreteria di coordinamento, guidata dalla segretaria comunale Manuela De Alfieri con la collaborazione del dirigente del settore di Protezione civile, Stefano Di Fabio, che si è messa a disposizione degli studenti del Master per far convergere gli studi scientifici con l’esperienza consolidata all’interno dell’Ente pubblico. Il progetto è stato presentato agli insegnati dal sindaco Gabriele De Angelis accompagnato dal vice Lino Cipolloni e dagli assessori comunali, da Giuseppe Coduto e Giulio Marcucci ex e attuale presidente Edimas, insieme ai colleghi del Centro Studi Attilio D’Annibale e Piero Moscardini e dalla referente della comunicazione Magda Tirabassi.

 

L’incontro è stato aperto dall’introduzione del senatore Gaetano Quagliarello, in città per confrontarsi con il primo cittadino sul tema del Tribunale di Avezzano, che ha accettato l’invito a partecipare, sottolineando l’importanza dell’educazione alla prevenzione dei rischi, che passa anche attraverso il mondo della scuola e quindi dell’intuizione degli insegnanti.